Il corpo della donna è sempre in continuo cambiamento. Difatti, essendo un essere ciclico, il suo equilibrio fisico ed emotivo varia di settimana in settimana.

Il corpo femminile è speciale, complesso ed intelligente perché permette l’avvenire della
gravidanza, il travaglio, il parto ed il recupero post parto e per farlo al meglio si plasma sopra la gravidanza per proteggere il corpo e per permettere l’avvenire della stessa.

Cambia quindi la sua “composizione”. Da inizio gestazione la produzione degli ormoni della gravidanza permettono la preparazione dell’utero, della cervice e l’impianto del feto stesso oltre che la crescita.

Preparano la mamma al parto e ad un futuro allattamento.

Per fare tutto questo il corpo deve essere più flessibile, nella sua totalità! Infatti, soprattutto grazie alla relaxina, ormone che aumenta la sua secrezione da inizio della gravidanza, i muscoli diventano più “morbidi”. I legamenti si lassano per permettere la crescita dell’utero e avviene un cambiamento anche a livello degli organi che si spostano per creare sempre più spazio e anche le articolazioni del bacino, che si allarga e si inclina avanti oltre che la cassa toracica si espande.

Oltre a questo avviene anche un altro cambiamento enorme che notiamo soprattutto a livello delle gambe, delle cosce e delle caviglie. Ovvero, il volume dei liquidi presenti nel corpo aumenta anche del 20% per garantire il giusto nutrimento alla placenta ed al bambino.

Questo è un evento molto positivo che crea però un lavoro maggiore a livello del cuore e del sistema circolatorio in generale.

Infatti, la maggior parte delle donne in gravidanza, nota un aumento della cellulite e del
gonfiore a livello degli arti inferiori
che tende a risolversi dopo il recupero totale del post
parto, se si è seguito un percorso di movimento e alimentazione specifico.

Possono presentarsi anche vene varicose e rottura dei capillari, queste problematiche possono uscire anche dopo anni dalla gravidanza. Oltre a questo il problema non è solo visivo perché può dare dei sintomi fastidiosi e dolorosi oltre che problemi più seri futuri legati alla circolazione.

COSA FARE
E’ importante non sottovalutare il problema della circolazione e trattarlo in tempo tramite la pratica dello Yoga in gravidanza e della respirazione, tramite l’alimentazione e i massaggi.
Prevenire può fare veramente la differenza sullo stato di salute della mamma sia in
gravidanza che nel post parto e oltre.

RELAZIONE TRA CIRCOLAZIONE E RESPIRO
Praticare del movimento specifico come lo Yoga in gravidanza ti aiuta a rinforzare il corpo e di conseguenza dare supporto al tuo sistema circolatorio e linfatico oltre che drenare il
liquido in eccesso. Infatti grazie alla muscolatura del corpo il nostro sistema circolatorio
funziona meglio perché i muscoli muovendosi creano un massaggio, pompaggio che stimola il ritorno venoso proteggendo le vene stesse.

Oltre alla pratica è bene anche esercitare la respirazione per allenare il muscolo diaframma, che ha un ruolo fondamentale nella respirazione, nel drenaggio dei liquidi e nella postura. La nostra salute infatti passa direttamente dal suo benessere. Se il muscolo diaframma è libero da tensioni e viene utilizzato bene durante la respirazione massaggia il nervo vago e rilassa il sistema nervoso, ossigena gli organi interni migliorandone il nutrimento e in gravidanza aiuta ad ossigenare meglio anche la placenta ed il tuo bambino.

Ha un ruolo fondamentale anche nella postura e nel drenaggio dei liquidi ed il ritorno venoso al cuore. Di conseguenza anche la respirazione migliora, diventando più profonda.
I benefici della pratica dello Yoga e della respirazione si ripercuotono inevitabilmente sul
sistema circolatorio della mamma diminuendo anche problematiche come la cellulite.

Nei percorsi di Yoga in gravidanza sul mio sito trovi delle lezioni specifiche per stimolare la circolazione, drenare il corpo ed allenare la tua respirazione! Se sei iscritta al sito Mammecomenoi hai accesso allo sconto riservato solo per le mamme della community.

ALIMENTARSI BENE PER SUPPORTARE LA CIRCOLAZIONE
E’ molto importante alimentarsi in modo adeguato. Cerca di prediligere cibi freschi e di stagione oltre che cercare di assumere alimenti idratanti (ricchi di acqua), variare durante la settimana e bere una quantità per te sufficiente di acqua, almeno 2 litri al giorno variando acqua con tisane permesse in gravidanza tipo la malva, la camomilla e il tiglio.

Cerca inoltre di frazionare i pasti più volte durante la giornata ed evita di accumulare tutto in pochi pasti,
soprattutto nel secondo e terzo trimestre dove il fabbisogno energetico è maggiore. Aggiungi degli alimenti ricchi di flavonoidi (frutti rossi, mele, pere, cipolla, ravanelli e peperoni) perché ti possono aiutare a proteggere le pareti dei tuoi vasi sanguigni.

Potrebbe essere utile assumere anche del magnesio se soffri anche di crampi. Consultati con la tua ostetrica o ginecologo di fiducia.

A cura di Elisa IovineInsegnante di yoga

Partner di MammeComeNoi (vai al suo profilo)

Accedi al tuo account qui sotto

Compila i campi qui sotto per iscriverti

Recupera la tua password

Inserisci il tuo nome utente o indirizzo email per reimpostare la password.

Hai bisogno di aiuto? Usa la nostra chat Whatsapp.

Contatta MammeComeNoi

Milena
Milena

Supporto sito web

Disponibile

Non disponibile